Nella natura tra sole, verde e relax

Un angolo di Paradiso

a due passi dal lago di Garda

Info & prenotazioni

verifica disponibilità

La Storia

Lasciati incantare da questo tipico casale del 1600.

Le origini della Colombera sono da ricercare intorno agli inizi del XV secolo, quando cioè la città di Riva del Garda aveva fatto costruire, sulla linea che va dall'estremo nord del Monte Brione alle foci dell'Albola, tutta una serie di torri con funzioni difensive. Contemporaneamente questa torre era utilizzata anche quale abitazione delle guardie campestri, i cosidetti "salteri". L'aspetto attuale della costruzione è invece da attribuirsi alla trasformazione cinquecentesca, da torre feudale a "colombaio" (dove si allevavano i piccioni che erano considerati fra le carni più prelibate).

Lo testimonia la delicata architettura in mattoni di cotto nella parte sommitale che forma una mensolatura d'appoggio per i piccioni e conferisce alla torre una graziosa cornice di arricchimento. Ma l'elemento più significativo della Colombera è il pregevole portale di squisito gusto cinquecentesco; Scolpito in pietra grigia (il Corno de Bò) che dona alla facciata della tozza torre un tocco di nobiltà. Non è infatti da escludere che, finite le ostilità militari, la torre sia stata utilizzata anche come residenza signorile come è successo alle altre Colombere rivane.

Materiali e tecniche di costruzioni risentono degli influssi delle vicine terre venete - padane: l'uso del cotto nelle architetture, il grande camino artistico, le volte a botte. Molto belli e tipici delle costruzioni dominicali sono gli ampi portici adatti alla svinatura. Il cortile, chiuso da mura, le medesime delle "cesure", la secolare "perlera" (Celtis Australis), danno a questo tipico ambiente un gusto di nobile semplicità.

L'aspetto attuale della costruzione è da attribuirsi alla trasformazione cinquecentesca, da torre feudale a "colombaio".